/ Eco-blog

Perché dovremmo celebrare la Giornata mondiale degli oceani

da wedo_act

21/05/2021

due balene nell'oceano azzurro

La Giornata mondiale degli oceani è l'occasione perfetta per riflettere e apportare alla tua routine cambiamenti che possono avere un impatto positivo sul nostro ambiente e sugli oceani. Sebbene la giornata non sia così ampiamente riconosciuta come la Giornata della Terra, i nostri oceani sono in realtà uno degli ecosistemi più importanti del nostro pianeta e svolgono un ruolo estremamente significativo nel contribuire alla nostra vita quotidiana. Continua a leggere per scoprire perché il nostro pianeta blu è così importante e scopri quali cambiamenti puoi apportare per preservarlo.

Immagine di una balena in via di estinzione che nuota nell'oceano calmo

Cos'è la Giornata mondiale degli oceani?

La Giornata mondiale degli oceani è una giornata in cui le persone di tutto il mondo si riuniscono per celebrare e onorare i nostri oceani che collegano tutto il pianeta. La data scelta, l'8 giugno, è stata dichiarata per la prima volta nel 1992 al Global Forum di Rio de Janeiro, ed è stata influenzata da un evento organizzato dall'Oceans Institute of Canada, chiamato "Oceans Day at Global Forum - The Blue Planet".

Il forum si è svolto parallelamente alla Conferenza delle Nazioni Unite sull'ambiente e lo sviluppo (UNCED), nota anche come "Summit della Terra", che ha dato alle organizzazioni non governative (ONG) e alla società civile l'opportunità di esprimere le proprie opinioni sulle questioni ambientali.

Immagine delle onde dell'oceano che si infrangono

Tuttavia, è stato solo nel 2002, ben 10 anni dopo, che è iniziata la promozione globale del movimento e solo nel 2008 le Nazioni Unite hanno riconosciuto ufficialmente il giorno come un evento del calendario. Oggigiorno la Giornata mondiale degli oceani è celebrata da milioni di persone in tutto il mondo1.

Perché dovremmo celebrare i nostri oceani?

I nostri oceani sono i polmoni del nostro pianeta e costituiscono oltre il 70% della superficie terrestre. Forniscono circa il 70% dell'ossigeno che respiriamo, prodotto dalle piante marine che vivono e crescono sotto la superficie (fitoplancton, alghe e plancton algale) come prodotto della fotosintesi2.

Gli oceani immagazzinano fino a 50 volte più anidride carbonica della nostra atmosfera, assorbendo circa il 25% delle emissioni di CO2 che l'attività umana genera ogni anno.

Gli oceani sono una parte fondamentale della biosfera e svolgono un ruolo significativo nel contribuire alla moderazione del clima e alla produzione dell’ossigeno di cui abbiamo bisogno per sopravvivere. Senza di loro, l'umanità semplicemente non esisterebbe. È quindi fondamentale che agiamo insieme per proteggerli e preservarli il più possibile.

Immagine di vita marina subacquea, pesci e coralli nell'oceano

Cosa possiamo fare per aiutare a proteggere i nostri oceani?

Tutti possiamo apportare modifiche alla nostra routine quotidiana che contribuiscono ad avere un grande impatto sul lungo termine. Di seguito sono riportati alcuni semplici impegni che puoi fare per aiutare a salvare i nostri habitat oceanici e la fauna marina che li vive. Inoltre, se operi nel settore della bellezza, dai un'occhiata al nostro articolo su come rendere il tuo salone sostenibile ed ecologico per alcuni ottimi consigli!

1. Riduci il consumo di plastica

Ridurre la quantità di plastica che usi è sempre stato e sarà sempre una priorità quando si tratta di impegni eco-compatibili. Le materie plastiche che finiscono nell'oceano contribuiscono alla distruzione degli habitat e alla morte degli animali marini, elementi fondamentali per mantenere un ecosistema marino sano.

Se hai difficoltà a trovare idee su come farlo, ridurre la quantità di plastica nel tuo bagno è un ottimo modo per iniziare. Ciò potrebbe includere il passaggio a una saponetta anziché a un distributore di sapone usa e getta o il passaggio a uno shampoo solido, come il No Plastic Shampoo di weDo/. Altri modi unici per limitare il consumo di plastica includono l'uso di nastro adesivo di carta anziché quello di plastica, l'uso di foglie di tè sfuse e un colino invece di bustine di tè e la conservazione del cibo in contenitori riutilizzabili.

Il consiglio principale è semplicemente di stare lontano da qualsiasi oggetto di plastica monouso, come bottiglie d'acqua in plastica, bicchieri, posate, cannucce e sacchetti di plastica. Cerca anche di preferire prodotti con imballaggi ridotti o imballaggi realizzati con materiali riciclabili, ove possibile.

Immagine del No Plastic Shampoo, uno dei prodotti eroe di weDo

Se ti ritrovi ad acquistare articoli in plastica, prova ad adottare la tecnica dell'upcycling. Trasforma i flaconi di shampoo in vasi per piante o riutilizza i contenitori dei prodotti di bellezza per creare prodotti fai-da-te come scrub per il cuoio capelluto, maschere per capelli e maschere per il viso. L'upcycling non deve limitarsi alla plastica: prova a trasformare i vecchi vestiti in fodere per cuscini o a utilizzare un vecchio barattolo di marmellata come vaso per i pennelli per il trucco. Puoi anche dare un'occhiata a questo creativo eco-trucco su come trasformare il tuo Protect Balm di weDo/ in una candela fai-da-te su TikTok. La lista di cose da fare è infinita se applichi la tua creatività!

2. Preferisci un’alimentazione plant-based

La popolazione ittica sta rapidamente diminuendo a causa della domanda e la pesca eccessiva in tutto il mondo gioca un ruolo importante nella distruzione dei nostri oceani. Quando troppi pesci vengono prelevati dall'oceano può provocare uno squilibrio che può erodere la rete alimentare. Ciò può portare alla perdita di altre importanti specie marine, comprese le tartarughe e i coralli.

Un altro fatto preoccupante è il bycatch, ovvero la cattura involontaria di determinate specie durante la pesca. Ogni anno 300.000 delfini e piccole balene vengono uccisi a causa di questo tipo di imprevisti. Questo provoca anche la morte di 250.000 tartarughe caretta in via di estinzione e tartarughe liuto in pericolo di estinzione.

Immagine di insalata con avocado

I pesci e altri animali marini hanno un enorme impatto nutritivo sugli ecosistemi marini e senza di loro gli oceani non esisterebbero e quindi nemmeno l’umanità. Per superare questo problema, la cosa ideale da iniziare a fare fin da subito sarebbe ridurre il più possibile il consumo di pesce e prendere in considerazione il passaggio a fonti di omega 3 di origine vegetale.

Gli alimenti ricchi di omega 3 includono alghe e semi di soia - ci sono anche una serie di noci e semi come i semi di lino e di chia che hanno un alto valore nutritivo sostitutivo del pesce.

3. Aiutaci a prenderci cura della spiaggia

Che ti piacciano gli sport acquatici, le escursioni in barca o la socializzazione sulla spiaggia, lascia tutto pulito quando te ne vai e non gettare i rifiuti nell'oceano. Presta particolare attenzione alla ricerca di oggetti più piccoli come tappi di bottiglia e anelli di lattine per bevande, poiché spesso vengono dimenticati ma possono essere mortali per la fauna marina. Potresti anche fare un ulteriore passo avanti e offrirti volontario per prendere parte alla pulizia delle spiagge che aiutano a mantenere le nostre coste e gli oceani più puliti e sicuri.

Immagine del paesaggio al tramonto sulla spiaggia tranquilla

Un'altra cosa da ricordare è che l'inquinamento marino è spesso causato dalle nostre città. Qualunque cosa finisca nei nostri sistemi fognari alla fine finisce nell'oceano, quindi è importante esserne consapevoli ovunque tu sia. Atti semplici come non sporcare le strade e impedire ad altri di farlo, non gettare i prodotti per la cura personale nel water o partecipare alle pulizie della città, aiuteranno anche a preservare i nostri oceani, oltre a creare un ambiente piacevole in cui tutti noi possiamo vivere.

Cosa facciamo per proteggere i nostri oceani?

Noi di weDo/ ci dedichiamo alla preservazione dell’ambiente, siamo appassionati di sostenibilità e abbiamo l'obiettivo di rendere il mondo un posto migliore. La nostra partnership con Plastic Bank garantisce che per ogni prodotto weDo/ venduto, recuperiamo 8 bottiglie di plastica dall'oceano.

Siamo orgogliosi di collaborare con un progetto così stimolante che aiuta a combattere la plastica oceanica alleviando la povertà. Dai un'occhiata alla pagina del nostro impegno per tenere traccia di tutto ciò che stiamo facendo e fatti coinvolgere!

L’oceano ci connette tutti, e anche se la distruzione è travolgente, noi crediamo che agendo insieme saremo in grado di fare la differenza.

Immagine della bottiglia di plastica e della pulizia della spiaggia Plastic Bank e weDo partners

Scopri di più sul nostro brand weDo/ e scopri di più su come seguire uno stile di vita eco-etico attraverso il nostro weBlog.

Resta in contatto con weDo/ seguendoci su Instagram e TikTok per consigli sulla bellezza sostenibile, suggerimenti su come utilizzare i nostri prodotti e continuare a scoprire il nostro entusiasmo.

/ ARTICOLI CORRELATI
Prodotti cruelty free di weDo

/Eco-blog

Tutto quello che devi sapere sulla bellezza cruelty-free

/ POTREBBE INTERESSARTI ANCHE